Passa le storie

come versori senza pertegai

a mastegar i orli

a i dì sutili.

 

Passa le fole,

le ilusion, i sogni

straniando el fil

a le parole smemorià.

 

El smorsegon del tempo

che ‘l mufisse el pan

sempre più duro

l’è s-genda soto le onge,

l’è piaga da decupito,

l’è sol che tira i ultimi.