Ombre

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Le ombre vien longhe e più no le camina

Le sconde la paura e el baticor

Tra odor de cessi e spussa de cusina:

le ombre che vien da i campi, dal sudor

 

le porta fissi drento la memoria

ricordi scriti in pressia su la sabia,

ricordi scanceladi de la storia.

Cagnon con le so bale e la so rabia,

 

Molon sarte e berbier, i marangoni

tra odor de cola e ciasso de martei;

ombre che à molà in pressia i acquiloni,

che solo in sogno i riesse a far su schei;

 

ombre pitoche, magre, rassegnà,

lustre dal tempo e slise come el toni

de Tombola che in fondo a la contrà

el giusta camardarie c copertoni,

 

Ombre che spande odore de vin mato

De sugoli e de cola garavela,

Ombre de un imbriago, ombre de un gato

che pianze par la luna o par na stela.

 

Le par fantasmi spaventà dal gnente

Le conta storie cavà sù dal scuro,

ombre disperse, ombre de la gente

che ancora la se posta in coste al muro

 

par far passar el sindaco o el dotor,

e drento el tanfo del tabaco verde

che segna le butele fin nel cor,

se scaia la memoria che se perde

 

nel gropo amaro de na malatia

e strina anca el servel de ci la ciapa.

Ombre a sant’Ana, ombre che va via,

che no gà tempo, che oramai le scapa.

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.